Avv. Roberto Di Napoli

SITO IN COSTRUZIONE

L’avvocato Roberto Di Napoli è nato a Galatina (Lecce) il 12 Agosto 1977.

Si è laureato, il 20 ottobre 2000, in Giurisprudenza presso l’Università degli studi La Sapienza di Roma, con tesi in diritto penale su “Il mutuo ad interesse usurario” .

Avvocato, iscritto anche nell’albo speciale per il patrocinio dinanzi alla Corte di
Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori, vive a Roma ma esercita la propria attività
professionale in ogni parte d’Italia, principalmente, in controversie a tutela dei
consumatori e degli utenti bancari.

E’ difensore in varie cause e controversie promosse da consumatori ed imprenditori nei
confronti di istituti di credito per la restituzione di interessi anatocistici e somme
indebitamente corrisposte a causa di vizi nei rapporti bancari

E’ anche autore di pubblicazioni giuridiche, tra cui: “L’usura nel
contenzioso bancario”, Maggioli Editore, II edizione 2017; il manuale “Anatocismo
bancario e vizi nei contratti”, V ediz., Maggioli 2015; “Risarcimento del danno da vacanza
rovinata”, IV ediz. Maggioli, 2016; “Responsabilità e risarcimento nel codice del
consumo”, II ediz. Maggioli 2008; “200 modelli per la difesa del consumatore”, Maggioli,
2006.

In considerazione del particolare interesse per imprenditori e professionisti, tali
pubblicazioni sono state recensite o pubblicizzate su quotidiani quali Il Corriere
della Sera, Il Sole 24 Ore ed Italia Oggi.

E’ autore, inoltre, di note e articoli su varie riviste giuridiche telematiche, quali,
“L’efficacia provvisoriamente esecutiva del decreto ingiuntivo ottenuto in virtu’ della sola
documentazione bancaria si infrange, ancora una volta, contro la necessita’ di fornire
valida prova nel giudizio a cognizione piena”, nota a Trib. Chieti, ord. 15 Aprile 2014 e
Trib. Roma, ord. 7 Agosto 2014, in Diritto&Diritti- Rivista giuridica elettronica pubblicata
su internet (www.diritto.it); “Il mancato “parere favorevole” del P.M. non preclude la
provvisionale all’imprenditore-vittima di estorsione da parte del Commissario
Straordinario del Governo”, nota a sent. TAR Campania, 2612/2012 in Diritto&Diritti –
Rivista giuridica elettronica pubblicata su Internet (www.diritto.it)- Novembre 2012;
“Irragionevoli dubbi sull’interpretazione dell’art. 20 l. 44/99 (normativa antiusura ed
antiracket) dopo la sentenza Corte Cost. 457/2005”, in La pratica forense, 2006.

È autore di alcuni emendamenti recepiti, nel testo da lui suggerito, nella legge 3/2012 e, precisamente, aventi ad oggetto alcune modifiche alle norme relative al benefici in favore delle vittime di usura ed estorsione.

E’ titolare dal marzo 2007 di un proprio blog (www.robertodinapoli.it).